Amaro Svedese Maria Treben 500 ml

33,00 €
Tasse incluse

Dal gusto deciso e forte, l'Amaro Svedese "Maria Treben" è un rimedio tradizionale usato per problemi gastro-intestinali, mancanza di appetito, neurodermatiti, dolori muscolari e articolari, e altri disturbi. Può essere impiegato per uso sia esterno sia interno, meglio se diluito.

Quantità
Ultimi articoli in magazzino

È possibile berlo insieme a un succo di frutta oppure con una tisana dolcificata con miele. L'alcol presente nell'amaro è indispensabile alla sua corretta conservazione; se abbiamo bisogno di un amaro privo di alcol (ad esempio per bambini o diabetici) può essere utilizzato come tisana: portare l'acqua ad ebollizione, spegnere e aggiungere un cucchiaio di amaro per ogni tazza, lasciare in infusione qualche minuto in modo che l'alcool evapori.

USO INTERNO: seguendo le indicazioni dell "Antico Manoscritto" come prevenzione bere un cucchiaino da tè diluito alla mattina e alla sera. In caso di qualsiasi leggero malessere assumere 3 cucchiaini da te diluiti nell'arco della giornata. Quando ci si sente fortemente indisposti si suggeriscono 2 o 3 cucchiai da tavola al giorno da prendere nel seguente modo: diluire ciascun cucchiaio di amaro in 1/8 lt di te alle erbe e berlo distribuendolo tra mezz'ora prima e mezz'ora  dopo ogni pasto.

USO ESTERNO: (per contusioni, botte, distorsioni, strappi, scottature, disturbi della pelle, ecc.) è consigliabile stendere un po’ di crema alla calendula prima di usare l'amaro svedese, così si evitano leggere irritazioni. Impregnare un batuffolo di ovatta o una garza con l'amaro svedese, applicarla sulla parte da trattare. L'impacco si tiene a secondo dei casi circa 2/4 ore o eventualmente si lascia agire anche per tutta la notte.

Ingredienti: assenzio, mirra, zafferano, canfora naturale, curcuma, manna, carlina, angelica, legno dolce, mallo di noce, teriaca (composta da rosmarino, salvia, angelica, zenzero, cannella, noce moscata, macis, garofano chiodi).

ALCUNE APPLICAZIONI E UTILIZZI DELL'AMARO SVEDESE

Disturbi gastro-intestinali:

  • Pesantezza di stomaco: 1 cucchiaino di amaro in 1/2 bicchiere d'acqua o tisana.
  • Acidità di stomaco: come sopra ma in meno liquido possibile (1/4 di bicchiere)
  • Dolori e gonfiore addominale: preparare una tisana di finocchio e anice con l'aggiunta di 1 cucchiaio e mezzo di amaro svedese, bere tiepida. Per aumentare l'effetto effettuare un cataplasma sulla parte dolente.
  • Intestino pigro: 3 cucchiai di amaro svedese in 3 dita di tisana o acqua.
  • Colite: 1 cucchiaio di amaro svedese in 3 dita d'acqua o tisana 3 volte al dì.

Affezioni delle vie respiratorie:

  • Sintomi influenzali: ai primi sintomi assumere 1 cucchiaio di amaro svedese, in poca acqua tiepida o tisana, 3 volte al dì 2 ore prima dei pasti.
  • Sinusiti e costipazione: applicare una garza imbevuta di amaro svedese sulla fronte. Inumidire con l'amaro svedese la nuca, la gola, le tempie e la zona polmonare.
  • Naso chiuso: 2 volte al giorno suffamigi con 1 lt e 1/2 di acqua bollente con aggiunta di 4 cucchiai di amaro svedese. Inalare coperti con una salvietta per 10 minuti circa.
  • Gola irritata: riempire un bicchiere per 3/4 con acqua tiepida e aggiungere 2 cucchiai di amaro svedese. Eseguire gargarismi diverse volte al giorno.
  • Tosse: suffumigi con 1 lt e 1/2 di acqua bollente con l'aggiunta di 4 cucchiai di amaro svedese, 3 volte al dì. Assumere inoltre l'amaro al mattino e alla sera in tisana calda di salvia e timo. In caso di forte infiammazione applicare una garza imbevuta di amaro su petto e bronchi (per almeno 1 ora).
1 Articolo

Potrebbe anche piacerti