GSE Proct-em Pomata

17,50 €
Tasse incluse

GSE Proct-em Pomata per emorroidi è un prodotto specifico formulato per dare sollievo e risolvere rapidamente le crisi acute ed evitare le recidive.

Quantità

GSE Proct-em Pomata è una preparazione a base di cere e trigliceridi. Contiene inoltre gli estratti vegetali (semi di Pompelmo, Rusco, Ippocastano, Pioppo nero, Alchemilla, Lythrum salicaria) che contribuiscono al ripristino delle condizioni fisiologiche ottimali di quest’area anatomica.
L’uso quotidiano di GSE Proct-em Pomata determina un rapido e duraturo sollievo.

Componenti funzionali

Cera carnauba, Cera candelilla, Cera alba, Estratto di semi di Pompelmo (Citrus x paradisi), Estratto di Pioppo nero (Populus nigra), Estratto di Rusco (Ruscus aculeatus), Estratto di Ippocastano (Aesculus hippocastanum), Estratto di Salicaria (Lythrum salicaria), Estratto di Alchemilla (Alchemilla vulgaris), Vitamina E acetato, Eccipienti: Ozocherite, Octildocecanolo, Trigliceride caprilico caprico, Bis-digliceril poliaciladipate, Diestere dell’acido poliidrossistearico e del poliglicerile-2.

Consigli d’uso
Lavarsi accuratamente le mani e la zona da trattare. Avvitare l’apposito applicatore sul tubo ed erogare un’adeguata quantità di prodotto nella zona anale e perianale massaggiando delicatamente. Dopo l’uso lavare l’applicatore con acqua calda e sapone e disinfettarlo con alcol, lasciarlo asciugare prima di riporlo. Nei primi 2-3 giorni, ripetere l’applicazione 2-3 volte al dì, successivamente continuare con 1-2 applicazioni al dì a seconda delle necessità.

Avvertenze

In caso di ipersensibilità accertata verso uno o più componenti, evitare l’uso del prodotto

Conservare in luogo fresco ed asciutto lontano da fonti di calore e dalla luce diretta del sole. Non superare la dose giornaliera consigliata. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni. Non usare se il tubetto appare danneggiato. Richiudere accuratamente il tappo dopo l’utilizzo. In caso di irritazione persistente sospendere l’uso del prodotto e consultare un medico.

6 Articoli

Potrebbe anche piacerti